ANTICIPAZIONI PROTAGONISTI

Ultimo aggiornamento 27/07

Copertina comunicati stampa

Una piccola anticipazione sui protagonisti dell'edizione 2015 del Cortona Mix Festival

Ale & Franz

Ale & Franz

www.alefranz.com

26 LUGLIO 2015 ore 21,30

(Alessandro Besentini e Francesco Villa) si conoscono nel ’94. Lo stesso anno si iscrivono al C.T.A., dove conoscono Paola Galassi che li avvia al mestiere di attori. Inizia quindi la gavetta in giro per i locali d’Italia, finché non arriva il momento del provino a Zelig. Prima apparizione televisiva: 1997, Facciamo Cabaret. Da allora, è stato un susseguirsi di successi, con partecipazioni a numerosi programma televisivi. Nel 2007 il loro primo programma da protagonisti, Buona la prima! su Italia1. Tra il 2010 ed il 2011 propongono due programmi basati su sketch brevi e sull'improvvisazione: Ale e Franz Sketch Show ed A&F - Ale e Franz Show. Al cinema sono stati protagonisti dei film La terza stella (2005) e Mi fido di te (2006). Da aprile sono in tournée con lo spettacolo teatrale Gaber, Jannacci, Milano, Noi.

Ernesto Assante

@ernieassa

2 AGOSTO 2015 ORE 21,30

Ernesto Assanteè un giornalista e critico musicale. Collabora con “la Repubblica” e “L'Espresso”. Ha scritto libri di critica musicale, alcuni con il collega Gino Castaldo, con cui tiene delle Lezioni di rock. Viaggio al centro della musica con lo scopo di approfondire, grazie anche a un ascolto guidato ed ai video mostrati, la storia di coloro che sono entrati nella leggenda del rock, e conduce la trasmissione Webnotte su Repubblica.it. Dal 2011 Assante e Castaldo conducono inoltre il programma Playlist su Radio Capital.

Foto: © Dino Ignani

L’Associazione Organi Storici Cortona è nata nel 2001 con lo scopo di promuovere il restauro degli antichi organi della Città di Cortona e di recuperare luoghi storici per concerti e attività musicali. A partire dalla data di costituzione l’Associazione ha portato felicemente a termine molti progetti di restauro. In questi anni, a mano a mano che gli strumenti ritornavano agibili, intensa è stata l’attività concertistica. Oggi, attraverso la rassegna organizzata dall’Associazione gli organi storici cortonesi fanno parte sistematicamente dei programmi musicali della Città.

Associazione Sosta Palmizi

www.sostapalmizi.it

29 LUGLIO 2015 ORE 17,00, 1 e 2 AGOSTO ORE 11,00

L’Associazione Sosta Palmizi, diretta da Raffaella Giordano e Giorgio Rossi, risiede a Cortona, in Toscana, dal 1995. È una realtà che opera con impegno nell’ambito della danza contemporanea attraverso progetti creativi, produzione di spettacoli e formazione sul territorio locale e nazionale. La sua attività è particolarmente sensibile all’accompagnamento delle giovani generazioni, promuovendone la qualità dell’esperienza artistica.

Foto: © Alex Erik Pfingsttag

Luca Bianchini nasce Torino nel 1970. Per Mondadori ha pubblicato i romanzi Instant Love (2003), Ti seguo ogni notte (2004), Se domani farà bel tempo (2007) e Siamo solo amici (2010). Nel 2005 ha scritto la biografia di Eros Ramazzotti Eros - Lo giuro. Nel 2013 ha pubblicato con grande successo le storie pugliesi di Io che amo solo te e La cena di Natale. Io che amo solo te sarà presto un film. Ha condotto per anni “Colazione da Tiffany” su Radio2 e collabora con “la Repubblica” e “Vanity Fair”, per cui tiene il blog “Pop Up”. Il suo ultimo libro è Dimmi che credi al destino (Mondadori, 2015).

Foto: © Marina Alessi

Mario Biondi, all'anagrafe Mario Ranno, ha coltivato con cura e pazienza la sua passione musicale. Tante diversissime esperienze sono valse a formare il grande artista d'oggi. Appassionato di musica soul, dal 1988 apre alcuni concerti di interpreti ed autori del panorama internazionale, primo tra tutti Ray Charles. Nel 2006 esce per Schema il primo album, Handful of Soul. Seguono I love you more (2007, con la Duke Orkestra), If (2009, con cui inaugura la collaborazione con la sua nuova etichetta, Tattica), Yes, you (2010), Due (With the Unexpected Glimpses) (2011), Sun (2013), Mario Christmas (2013), il cofanetto A Very Special Mario Christmas (2014). Il suo ultimo disco di inediti è Beyond (2015, Sony Music).

Foto: © Ale Fonta Run

Ginevra Bompiani è nata a Milano e vive a Roma. Scrittrice, editrice e traduttrice, ha insegnato per quasi vent’anni Letterature comparate all'Università di Siena. Ha tradotto Artaud, Céline, Deleuze e altri. Tra le sue ultime pubblicazioni: La stazione termale (Sellerio, 2012) e La neve (et al., 2013). Nel 2002, insieme ad alcuni amici tra cui Roberta Einaudi, ha fondato la casa editrice nottetempo.

Gino Castaldo, giornalista e critico musicale, si occupa di critica musicale, divulgazione musicale e conduzione radiofonica. Scrive per il quotidiano “la Repubblica”, ha curato l'inserto settimanale “Musica” dello stesso quotidiano e condotto programmi per Radio3 insieme a Filippo Bianchi. Dal 2005, insieme ad Ernesto Assante, tiene le Lezioni di rock. Viaggio al centro della musica e conduce la trasmissione Webnotte su Repubblica.it. Dal 2011 Castaldo e Assante conducono inoltre il programma Playlist su Radio Capital.

Mario Castelnuovo è nato a Roma nel 1955. Durante gli studi universitari alla facoltà di Lettere, Mario canta e a compone testi e musica in forma privata e  frequenta il folkstudio. Dello stesso periodo è la sua amicizia con Amedeo Minghi. Con “Oceania” Mario si presentò a Domenica In (allora presentata da Pippo Baudo) dove vinse per tre settimane consecutive la gara canora del programma televisivo. Dopodichè, nel 1982, fu la volta di Sanremo, fra le nuove proposte, con la canzone “Sette fili di canapa”. La canzone dette anche il titolo al primo album di Castelnuovo, “Sette fili di canapa”, uscito subito dopo la kermesse sanremese. Il festival di Sanremo del 1984 rivela un Castelnuovo diverso dal “bel tenebroso” del primo disco. L’alone di mistero è sparito lasciando spazio ad un cantautore di un certo spessore perfettamente integrato nella “scuola romana”.“Nina” canzone piazzatasi al 6° posto a Sanremo (ma al 2° nelle votazioni del GR1) è la canzone trainante del secondo omonimo album di Mario, tanto da oscurare pezzi importanti come “Fiore di mezzanotte”, “Lo schiaffo del soldato”, “Halley”.

Ascanio Celestini è una delle voci più note del teatro di narrazione in Italia. La sua scrittura nasce sempre da un lavoro di indagine condotto attraverso interviste e laboratori. Del 2000 sono gli spettacoli Radio Clandestina, sull'eccidio delle Fosse Ardeatine, e Cecafumo, sulla fiaba. Del 2002 è Fabbrica. Del 2006 Appunti per una lotta di classe. Del 2015 Storie e controstorie – Racconti d’estate. Con Fandango ha girato i documentari Senza Paura, storie e musiche di lavoratori notturni, e Parole sante, che ha dato il titolo a un omonimo disco. Per Radio3 ha scritto e interpretato diverse trasmissioni. Tra i suoi ultimi libri (pubblicati da Einaudi) Storie di uno scemo di guerra (2005), La pecora nera (2006), il cofanetto con DVD dello spettacolo Scemo di guerra (2006), Lotta di classe (2009), La pecora nera (2010), Io cammino in fila indiana (2011) e Pro patria (2012). È fra gli autori di Scena padre (2013).

Frédéric Chaslin, direttore d’orchestra e pianista, è stato assistente, prima, di Daniel Barenboim all'Orchestre de Paris e al Festival di Bayreuth, quindi ha collaborato con Pierre Boulez all'Ensemble Intercontemporain di Parigi. Ha diretto le più grandi orchestre a Parigi. È ospite regolare della Royal Scottish National Orchestra. È invitato dai teatri più importanti in Spagna e in Portogallo. Nel 2002 ha debuttato al Metropolitan di New York ne Il Trovatore e successivamente ha diretto Roméo et Juliette al Teatro dell’Opera di Los Angeles. Ha esordito nel 2008 come compositore e direttore al Palau de Les Arts Reina Sofia di Valéncia. Ha pubblicato inoltre un libro, La musica in ogni senso, pubblicato da France-Empire. In Italia è salito sul podio dell’Orchestra della Fenice di Venezia, del Teatro dell’Opera di Roma, dell’Orchestra Nazionale della Rai di Torino, del Carlo Felice di Genova, della Toscanini di Parma e dell’Orchestra della Toscana. È attualmente direttore musicale della Jerusalem Symphony Orchestra.

Anna Cherubini vive tra Roma e Cortona, lavora come sceneggiatrice di fiction, è autrice del programma Sconosciuti di Rai3 e l'Italia che non c'è prossimamente su SkyArt. Lavora anche come "ghost writer" per Mondadori e Rizzoli ma prossimamente pubblicherà due romanzi soltanto suoi.

Teresa Ciabatti è nata e cresciuta a Orbetello. I suoi romanzi sono: Adelmo, torna da me (Einaudi Stile Libero, 2002), I giorni felici (Mondadori, 2008), Il mio paradiso è deserto (Rizzoli, 2013), Tuttissanti (Il Saggiatore, 2013). Collabora con “La Lettura”, e “Io Donna”. Su “Io Donna.it” ha un blog: “Persona cattiva”.

La Compagnia Opus Ballet, diretta da Rosanna Brocanello, evolvendo da basi di danza moderna nella contemporaneità, propone un linguaggio comune tra i generi, un forte impatto espressivo e un alto profilo tecnico. Una molteplicità di tecniche e stili, attraverso una rosa di straordinari coreografi, artisti e residenze a cui i danzatori, con grande plasmabilità, accedono in un costante rinnovamento privo di confini e aperto alla sperimentazione. La compagnia da alcuni anni riceve il sostegno della Regione Toscana e ha presentato le sue coreografie in importanti contesti nazionali e internazionali, riscuotendo un chiaro e significativo riscontro di pubblico e di critica.

Salvatore Cordella, nato a Copertino, studia flauto e canto, debutta come tenore al Festival della Valle d’Itria e recita in numerosi Teatri di Tradizione del Paese. Poco dopo inizia ad essere invitato dai principali teatri italiani. A livello internazionale ha lavorato al Metropolitan Opera di New York per Maria Stuarda, La Traviata e L’Elisir d’Amore. Ha recitato anche, fra gli altri, in Assassinio nella Cattedrale, La Bohème, Il Corsaro, Così fan tutte, Don Giovanni, Le due contesse, Falstaff, Gianni Schicchi, Lucia di Lammermoor, Lucrezia Borgia, Madama Butterfly, Otello, Rigoletto, e si è esibito in diversi concerti di musica classica. Fra i direttori e maestri con i quali ha lavorato si ricordano Lorin Maazel, Daniele Abbado, Marcello Rota, Maurizio Benini, Marcello Viotti, Robert Carsen, Willy Decker, Donato Renzetti, Giampaolo Bisanti, Paolo Olmi, Carlo Rizzi, Yannis Kokkos, Henning Brockhaus.

Brunello Cucinelli nasce a Castel Rigone (Perugia) nel 1953. Nel 1978 fonda una piccola impresa e stupisce il mercato con l’idea di colorare il cashmere. Fin da ragazzo sviluppa il sogno di un lavoro rispettoso della dignità “morale ed economica dell’uomo”. Nel 1982 si trasferisce a Solomeo (Perugia), dove ha la possibilità di attuare i suoi ideali. Nel 2012 la sua impresa è presentata alla Borsa di Milano. Nel 2014 viene presentato il Progetto per la Bellezza, con il quale si realizzano tre parchi nella valle ai piedi del borgo di Solomeo. Negli anni Brunello Cucinelli ha ricevuto numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali per il suo “Capitalismo neoumanistico” tra cui la nomina a Cavaliere del Lavoro, consegnatagli dal Presidente della Repubblica, e la Laurea ad honorem in Filosofia ed etica nei rapporti umani, con cui l'Università degli Studi di Perugia ha voluto rendergli omaggio

Concita De Gregorio si è laureata all’Università di Pisa. Ha iniziato a lavorare come giornalista nei quotidiani locali, è entrata con una borsa di studio a “la Repubblica” dove è rimasta per vent’anni come inviata di politica e cultura. A “la Repubblica” è tornata come editorialista dopo aver diretto, dal 2008 al 2011, “l’Unità”. Conduce il programma di Rai3 Pane quotidiano, è cofondatrice della rivista spagnola “Ctxt”. Ha quattro figli. Nel 2001 ha pubblicato Non lavate questo sangue. I giorni di Genova (Laterza) sul G8. Tra i suoi libri successivi Una madre lo sa. Tutte le ombre dell'amore perfetto (Mondadori, 2007), Malamore. Esercizi di resistenza al dolore (Mondadori, 2009), Così è la vita. Imparare a dirsi addio (Einaudi, 2011), Io vi maledico (Einaudi, 2013) e l’avventura letteraria a quattro mani con il figlio adolescente Un giorno sull’isola. In viaggio con Lorenzo (Einaudi, 2014). Per "I Narratori" Feltrinelli ha pubblicato Mi sa che fuori è primavera (2015).

Foto: © Fabio Lovino

Stefano Di Battista è nato a Roma nel 1969. Inizia a studiare il sassofono all’età di 13 anni. Quindi si iscrive al conservatorio, perfeziona la sua tecnica familiarizzando con la tradizione classica del sassofono. Incomincia poi a suonare in gruppi di vario genere. Nel 1994 la sua carriera decolla a Parigi, si stabilisce nella città e incomincia la vita sfrenata del musicista. Nel ’97 il suo primo album per la Label Bleu, dal titolo Volare. Nel ’98 arriva il suo primo ingaggio per la Blue Note, per la quale inciderà l’album A prima vista. Nel luglio ’00, la registrazione di un disco magistrale dove Stefano è affiancato dall’incomparabile presenza di Elvin Jones alla batteria (il leggendario batterista di John Coltrane), Jacky Terrasson al piano e Rosario Bonaccorso al contrabbasso. Il disco, dall’omonimo titolo, uscirà poi nel 2000.

Foto: © JB Millot

Luca “Tito” Faraci è nato a Gallarate nel 1961. È uno dei più importanti sceneggiatori italiani di fumetti. Ha creato storie per “Topolino” (Giorgio Cavazzano è stato, come usa dire lui stesso, il suo mentore), “Dylan Dog”, “Martin Mystère”, “Diabolik”, “Nick Raider” ed è stato uno dei primi scrittori italiani a lavorare anche per personaggi di fumetti americani come l’Uomo Ragno, Devil e Capitan America. Per la Disney ha sceneggiato Novecento di Alessandro Baricco dando al protagonista la fisionomia di Pippo. Ha scritto due romanzi per ragazzi: Il cane Piero, avventure di un fantasma e Oltre la soglia, entrambi per Edizioni Piemme. Per Feltrinelli ha pubblicato il romanzo La vita in generale (2015).

Carlo Feltrinelli (1962) è dal 1988 Amministratore Delegato della casa editrice fondata nel 1955 dal padre Giangiacomo Feltrinelli. Dal 1998, a seguito della scissione tra Librerie Feltrinelli (più di 100 punti vendita) e Giangiacomo Feltrinelli Editore, è Presidente delle Librerie Feltrinelli. Nel 2001 è stato nominato Presidente della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, uno dei maggiori centri di ricerca e di documentazione nell’ambito delle discipline storiche e delle scienze politiche, economiche e sociali. Nel 2014 è stato nominato Amministratore Delegato di tutto il Gruppo Feltrinelli. È autore di Senior Service, ad oggi tradotto e pubblicato negli Stati Uniti, in Inghilterra, Germania, Francia, Spagna, Grecia, Brasile, Portogallo, Russia e Giappone.

Fabio Gambaro è nato a Milano nel 1958. Saggista e giornalista culturale, vive da molti anni a Parigi da dove scrive regolarmente per diverse testate in Italia e in Francia, tra cui “la Repubblica” e “Le Monde”. Ha collaborato e collabora con trasmissioni televisive e radiofoniche. Di recente ha curato il volume Dedica a Tahar Ben Jelloun (Pordenone, 2014) e scritto con Daniel Pennac L’amico scrittore (Feltrinelli, 2015).

Fabio Genovesi è nato a Forte dei Marmi nel 1974. Ha scritto i romanzi Chi manda le onde (Mondadori, 2015; vincitore del Premio Strega Giovani), Versilia Rock City (Mondadori, 2012) ed Esche vive (Mondadori, 2011), tradotto in dieci Paesi tra cui Stati Uniti e Israele, il saggio cult Morte dei Marmi (Laterza, 2012) e Tutti primi sul traguardo del mio cuore (Mondadori, 2013), diario on the road della sua avventura al Giro d'Italia. Collabora con il Corriere della Sera e Glamour.

Foto: © Francesca Giannelli

Emanuela Imprescia, insegnante, vive e lavora a Bolzano. È attiva da molti anni nell’Associazione italiana donatori di midollo osseo. Per Feltrinelli ha pubblicato Dono. Lettera di una madre alla sconosciuta che ha salvato suo figlio (2015; con uno scritto di Erri De Luca).

Nicola Lagioia è nato a Bari nel 1973. Con minimum fax ha pubblicato Tre sistemi per sbarazzarsi di Tolstoj (2001), e con Einaudi Occidente per principianti (Supercoralli, 2004), Riportando tutto a casa (Supercoralli, 2009, Super ET 2011; Premio Viareggio-Rèpaci, Premio Vittorini, Premio Volponi) e La ferocia (Supercoralli, 2014; Premio Strega 2015).

Gabriella La Rovereè nata a Roma nel 1959 e svolge la professione di medico. Ha collaborato con il “Corriere dell'Umbria” per temi relativi alla disabilità e alle malattie rare, argomenti oggetto anche di filmati realizzati per Rai Educational all'interno del programma Explora - La tv delle scienze. Autrice di teatro, ha pubblicato con Mursia L’orologio di Benedetta (2014).

Frank London, trombettista e compositore, è uno dei componenti dei gruppi The Klezmatics e Hasidic New Wave. Ha suonato con John Zorn, LL Cool J, Mel Torme, Lester Bowiès Brass Fantasy, La Monte Young, They Might Be Giants, David Byrne, Jane Siberry, Ben Folds 5, Mark Ribot, Maurice El Medioni e Gal Costa, partecipando alla registrazione di oltre 100 CD. È stato direttore musicale per The Knee Plays di David Byrne e Robert Wilson. Ha collaborato con il violinista palestinese Simon Shaheen e insegnato musica ebraica in Canada e Crimea. Ha prodotto CD per la leggenda del gypsy Esma Redzepova e per il pianista algerino Maurice el Medioni. Ha fatto parte della serie Sex and the City del canale HBO, del Nord Sea Jazz Festival e del Lincoln Center Festival Estate. È stato co-fondatore de Les Miserables Brass Band e del Klezmer Conservatory Band.

Foto: © MichaelMann

Livia Manera Sambuy è una giornalista letteraria che scrive sul “Corriere della Sera”. Ha realizzato due film documentari su Philip Roth. Ha vissuto tra Milano e New York, ora vive tra Parigi e la Toscana. Philip Roth. Una storia americana è stato pubblicato da Feltrinelli nella collana di dvd “Real Cinema” nel 2013. Ancora per Feltrinelli, Non scrivere di me (2015).

Alessandro Mari nasce a Busto Arsizio (Varese) nel 1980. Si è laureato con una tesi su Thomas Pynchon. Ha cominciato giovanissimo a lavorare per l’editoria, come lettore, traduttore e ghostwriter. Con Troppo umana speranza (Feltrinelli, 2011; premio Viareggio-Rèpaci 2011; Universale Economica, 2013), la sua prima opera narrativa, si è imposto all’attenzione del pubblico e della critica. Con Feltrinelli ha pubblicato anche Gli alberi hanno il tuo nome (2013) e, nella collana digitale Zoom, il romanzo a puntate Banduna; per Feltrinelli "Kids" ha tradotto la Regina delle ombre (2008) di Marcus Sedgwick e Ninevah e i sette (2010) di Caro King. Il suo ultimo romanzo è L’anonima fine di Radice Quadrata (Bompiani, 2015).

Foto: © Palmira Congiusti

Beatrice Masini nasce nel 1962 a Milano. Ha due figli, Tommaso ed Emma. Ha fatto la giornalista per dieci anni in due quotidiani con un solo direttore, Indro Montanelli. Poi i libri, grande passione da sempre, sono diventati lavoro e pane quotidiano: libri per lettori di tutte le età; i suoi, ma anche quelli degli altri, da tradurre e da cercare, inventare, pubblicare. Nel 2013 è uscito per Bompiani il suo primo romanzo per adulti, Tentativi di botanica degli affetti.

Candida Morvillo è cresciuta a Sorrento, chiedendosi cosa ci fosse di là dell’orizzonte chiuso dal Vesuvio. È partita appena ha avuto l’età per partire. Ma, più che luoghi, ha sempre cercato persone e storie che meritassero di essere raccontate e la aiutassero a capire dove stava andando. Ha scritto per Rizzoli La Repubblica delle Veline (2003) e per Bompiani Le stelle non sono lontane (2014). In Marocco, con Oxfam, è stata sui monti dell’Atlante Orientale. Ha incontrato donne che insieme, in cooperativa, producono olii essenziali e miele e che, per lo più, non hanno mai visto altro luogo che i loro villaggi.

Foto: © Giuseppe Di Piazza

Gianluca Nicoletti, giornalista, scrittore, conduttore radiofonico (attualmente di Melog, a Radio 24), collabora con “La Stampa”. Ha pubblicato con Mondadori Amen (1999), Le vostre miserie, il mio splendore (2007), Una notte ho sognato che parlavi (2013) e con Tunué Il libro infame. Memorie dal tempo a castello (2013). Il suo ultimo libro è Alla fine qualcosa ci inventeremo (Mondadori, 2014).

Alex Neri

www.alexneri.com

2 AGOSTO 2015 ORE 23,00

Alex Neri, produttore, musicista e dj, comincia la sua carriera in età molto giovane e diviene velocemente un dj molto conosciuto. Contemporaneamente crea i suoi primi dischi in studio dando vita col suo socio Marco Baroni a varie produzioni tra i quali il progetto Kamasutra che lo consacrerà nella scena mondiale. Nel 1999 nascono i Planet Funk, che già col primo singolo scalano velocemente le classifiche europee, per poi inanellare una serie straordinaria di successi pluri premiati dalla critica internazionale. Il loro ultimo album è The Great Shake (2011). Alex Neri in collaborazione col club Tenax di Firenze fonda nel 2003 l’etichetta indipendente Tenax Recordings. Contemporaneamente all'attività di produttore Alex Neri porta avanti anche l’intenso lavoro di remixer per moltissimi artisti della scena italiana e internazionale.

Lucia Oliva, critica di danza e giornalista, lavora da dieci anni con “Altre Velocità”, piattaforma online di critica teatrale, seguendo la danza in tutte le sue declinazioni sceniche ed esplorando il mondo delle arti performative.

L’Orchestra della Toscana, fondata nel 1980, ha sede a Firenze e oggi è considerata una tra le migliori orchestre in Italia. È formata da 45 musicisti che sono stati applauditi in teatri e sale di fama mondiale. Interprete duttile di un ampio repertorio che dalla musica barocca arriva fino ai compositori contemporanei, l’Orchestra riserva un particolare spazio alla ricerca musicale al di là delle barriere fra i diversi generi, sperimentando possibilità inedite di fare musica e verificando le relazioni fra scrittura e improvvisazione.

Foto: © Marco Borrelli

L’Orchestra Multietnica di Arezzo nasce nel 2007 da un percorso aperto alla partecipazione di musicisti italiani e stranieri finalizzato all’approfondimento delle strutture di base delle musiche tradizionali delle aree del Mediterraneo incrociate con la tradizione italiana ed europea con l’obiettivo di creare un repertorio basato sulla contaminazione. È attualmente coordinata da Enrico Fink. Il suo ultimo album è Portosantagostino (2013, Officine della Cultura/Materiali Sonori Associated), distribuito da Materiali Sonori. L’attuale formazione dell’OMA è costituita da circa 25 musicisti provenienti da Albania, Palestina, Libano, Tunisia, Argentina, Colombia, Bangladesh, Romania, Russia, Svizzera e dalle più svariate regioni italiane.

Cristina Pasaroiu, giovane soprano di Bucarest, inizia gli studi all'età di 12 anni al Dinu Lipatti Music College, perfezionandosi poi al Conservatorio Verdi di Milano con Vittorio Terranova. Vincitrice di numerosi premi nazionali e internazionali, si esibisce in molti recital in tutta Europa, fino al debutto nel ruolo di 'Magda' ne La Rondine di Puccini al Comunale di Bologna (2008). Durante gli studi si esibisce già in titoli quali La Clemenza di Tito, Der Freischütz, Don Giovanni, Carmen, La Bohème, Lucia di Lamermoor e per il repertorio concertistico si fa interprete di messe e oratori di Mozart, Verdi e Haydn. Il grande successo arriva con La Traviata nel ruolo di 'Violetta Valéry', cantato dalla soprano rumena ben 36 volte in Austria, Romania, e Germania, riscuotendo il successo di pubblico e critica.

Foto: ©Patrik Hanggi

Daniel Pennac nasce a Casablanca nel 1944. Già insegnante di lettere in un liceo parigino, dopo un'infanzia vissuta in giro per il mondo si è definitivamente stabilito a Parigi. Quando comincia a scrivere scopre una particolare propensione per storie comiche, surreali ma ben radicate nelle contraddizioni del nostro tempo. Ha raggiunto il successo dopo i quarant'anni con la serie di Belleville, i romanzi editi in Italia da Feltrinelli tra il 1991 e il 1995, incentrati sul personaggio di Benjamin Malaussène. Claudio Bisio ha portato in scena la pièce che Pennac ha tratto dalla sua saga Signor Malaussène, prodotta dal Teatro dell'Archivolto con la regia di Giorgio Gallione. I suoi ultimi libri pubblicati da Feltrinelli sono Storia di un corpo (2012) e, nella collana Feltrinelli "Kids", Ernest e Celestine (2013), L’amico scrittore (2015; con Fabio Gambaro). Pennac ha vinto il Premio internazionale Grinzane Cavour “Una vita per la letteratura” nel 2002.

Stefano Petrocchi, nato a Rieti nel 1971, vive e lavora a Roma. Direttore della Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, l'istituzione che organizza ogni anno il Premio Strega, ha curato la riedizione di varie opere di Maria Bellonci e la collezione edita da “Il Sole 24 Ore” I capolavori del Premio Strega. È autore di saggi sulla poesia di Penna e Pasolini e ha pubblicato l’antologia di poeti contemporanei Ci sono fiori che fioriscono al buio (Frassinelli, 1997; con Simone Caltabellota e Francesco Peloso). Nel 2014 ha pubblicato il romanzo La polveriera (Mondadori).

Pulsatilla nasce come Valeria di Napoli a Foggia nel 1981. Nel 2000 entra al Campiello Giovani perché sua madre e la sua prof decidono di mandare un suo racconto breve. Vorrebbero vederla romanziera, invece nel 2003 diventa famosa raccontando i fatti suoi su un blog che ha poco di letterario e molto di sconveniente. Nel 2006 il suo libro autobiografico La Ballata delle Prugne Secche (Castelvecchi) scala le classifiche e da allora campa scrivendo.

Foto: © Daniele Schiavello SGP

Il Quintetto di Ottoni e Percussioni dell'ORTè una band particolare fatta di trombe, tromboni, corni, tube e percussioni tutte prime parti provenienti dall’Orchestra della Toscana. Nella loro ormai più che ventennale carriera hanno suonato con i più grandi direttori effettuando tournée in tutti i Paesi del mondo. Il Quintetto interpreta sia il repertorio originale per ottoni sia altri generi, che vanno da importanti colonne sonore dei film ai grandi tanghi di Astor Piazzolla. Tre i cd pubblicati: due dedicati alle musiche da film per la casa discografica Azzurra, di cui il primo con la partecipazione del pianista Andrea Lucchesini ed il terzo con le composizioni di Astor Piazzola per la Naxos. Arrangiatore e concertatore dell'ensemble è Donato De Sena, prima tromba dell'ORT.

Galatea Ranzi lavora da circa trent'anni in teatro interpretando ruoli di autori classici e contemporanei diretta da autorevoli registi quali Ronconi, Castri, Andò, Carriglio, Papas, Lievi e da estrosi compagni di palcoscenico: Andriolo, Barillari, Patera, Modugno,Cioffi). Al cinema ha partecipato con ruoli importanti a circa venti film di diverso genere diretta tra gli altri da: i fratelli Taviani, Virzì, Comencini, Placido, Vanzina, Villaverde, Sgarbi, Piccioni, Fago, De Bernardi, Borrelli, Cugno e Sorrentino.

Foto: © Stefano Cioffi

Alberto Rollo è direttore letterario di Giangiacomo Feltrinelli Editore. È stato, nella stessa casa editrice, editor della narrativa italiana e responsabile della collana tascabile. Ha collaborato con le maggiori case editrici italiane, e con quotidiani nazionali facendo recensioni di letteratura anglo-americana. È stato co-direttore della rivista “Linea d’Ombra” e ha scritto saggi di varia natura su riviste letterarie. Ha tradotto autori inglesi e americani contemporanei come Will Self, Jonathan Coe, Steven Millhauser e classici come Washington Irving e William Faulkner. Si è occupato anche di teatro e cinema.

Greta Scacchi, attrice, ha studiato all’Old Vic Theatre School di Bristol e ha lavorato a lungo in Australia, America ed Europa. Greta Scacchi ha recitato a teatro, in televisione e anche in numerosi film, tra i quali: Heat and Dust e Jefferson in Paris, di James Ivory, The Coca-cola Kid, White Mischief, Presumed Innocent, Country Life, The Browning Version, The Red Violin, Looking for Alibrandi, Beyond the Sea di Kevin Spacey, The Player di Robert Altman e recentemente The Falling, di Carole Morley. Accanto alla sua carriera di attrice, Greta Scacchi è da sempre un’attivista ambientale e di recente si è impegnata nella lotta alla sovrapesca. Come co-fondatrice e testimonial della campagna Fishlove è diventata portavoce autorevole sulle tematiche concernenti l’ecologia marina. Per il suo contributo alle arti e all’impegno per l’ambiente, nel 2013 Greta Scacchi è stata nominata Cavaliere dell’Ordine al Merito dal Presidente della Repubblica Italiana.

Giovanni Sollima, violoncellista, è un compositore fuori dal comune, che grazie all’empatia che instaura con lo strumento e con le sue emozioni e sensazioni, comunica attraverso una musica unica nel suo genere, dai ritmi mediterranei, con una vena melodica tipicamente italiana, ma che nel contempo riesce a raccogliere tutte le epoche. Palermitano divenuto star all'estero prima che in patria, Sollima è passato dalla Scala alla Biennale di Venezia alla Knitting Factory, tempio dell'underground newyorchese, con Muti e Patti Smith, Sinopoli e Capossela. É autore di colonne sonore cinematografiche per Greenway, Wenders e Marco Tullio Giordana, di musiche di scena per Bob Wilson e Baricco. La sua composizione più famosa, Violoncelles, vibrez!, è un classico del nostro tempo.

Philippe Talard, nato in Francia, si forma in danza, musica e teatro al Centre International Rosella Hightower a Cannes. In questo periodo ha l’occasione di lavorare con i più grandi nomi del balletto mondiale. Nel 1974 è richiesto da Maurice Béjart per il Ballet du XX siècle a Bruxelles. In seguito diventa primo ballerino della Compagnia Nazionale del Portogallo e, successivamente, è nella Compagnia di Balletto di Rio de Janeiro e San Paolo. Ritorna in Europa al Balletto Reale delle Fiandre, e in Germania lavora con Susanna Linke, Rheinhild Hoffman, Pina Bausch e con la Compagnia Tanz Forum Koeln di Jochen Ulrich. Nel 1988 è direttore del Teatro di Ulm, e nel 1991 del Teatro Nazionale di Mannheim. Nel 2000 crea il Festival Internazionale “Danse du Monde”. Oggi continua a presentare le sue creazioni in tutto il mondo e, contemporaneamente, decide di portare il teatro in luoghi non convenzionali.

Foto: © Reuters 2007

Francesco Tasini ha compiuto gli studi musicali presso i conservatori di Bologna e Milano, diplomandosi in Organo e Composizione organistica, Clavicembalo e Composizione. Ha conseguito quindi la laurea al DAMS.  Numerose sono le pubblicazioni e le revisioni critiche di opere tastieristiche italiane dei secoli XVII e XVIII da lui edite. Vincitore di numerosi concorsi di Composizione, suoi lavori sono pubblicati da Suvini-Zerboni (Milano); il brano Dossologia Trinitaria per Grand’Organo è edito da Carrara (Bergamo 2000). Il brano Tetélestai (4 solisti vocali e organo, 2007) è stato registrato su CD presso la casa discografica Tactus. È titolare di “Organo e Composizione organistica” presso il Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara.

Alessandra Tedesco, giornalista di Radio 24 dal primo giorno di trasmissione, il 4 ottobre 1999. Conduce ogni sabato alle 6.45 e alle 22 la rubrica Il cacciatore di libri dove gli scrittori di narrativa si raccontano e parlano della loro ultima fatica. La sua passione per i libri è nata verso i 9 anni quando grazie a una lunga influenza scoprì il mondo dell'avventura con Salgari e quello dei sentimenti con Piccole donne. Ora legge di tutto, basta che ci sia un incipit folgorante.

Sergio Maria Teutonico è executive chef e sommelier professionista. Abruzzese d'origine, è nato a Milano e vive in provincia di Torino. È docente di enogastronomia e tecnica alberghiera presso la scuola AFP Colline Astigiane, chef docente di Accademia Barilla, oltre che consulente di Steel Crafts Europe. È autore di vari testi enogastronomici e cura mensilmente la rubrica Colto e mangiato sul magazine “Alice Cucina”. Collabora regolarmente con importanti testate nazionali ed emittenti radiofoniche, tra cui Radio Capital. È protagonista della trasmissione televisiva Chef per un giorno su La7 e di Colto e mangiato su Alice (SKY 416).

Maxwell Sachel Weinberg nasce a Newark (Stati Uniti), attualmente vive tra Washington e Cortona. Musicista, è lo storico batterista della E Street Band di Bruce Springsteen, di cui fa parte dal 1974. Dal 1993 è anche leader dei The Max Weinberg 7. Negli anni Max Weinberg, oltre al suo costante impegno con Bruce Springsteen, ha collaborato con artisti come Paul McCartney, Sting, Tom Jones, Ringo Starr, Bob Dylan, Bono degli U2… Weinberg ha ricevuto più volte il riconoscimento di grandi riviste musicali internazionali come “Rolling Stone” quale migliore batterista del mondo. Nel 2013 è diventato cittadino onorario di Cortona.

Nina Zilli

www.ninazilli.com

2 AGOSTO 2015 ORE 21,30

Nina Zilli, dopo alcune esperienze come veejay, firma nel 2009 un contratto discografico con l'etichetta Universal, con la quale pubblica l'EP di debutto dal quale viene estratto il singolo 50mila, con il quale raggiunge la notorietà e che viene inserito come colonna sonora del film Mine vaganti. Ad oggi, dopo la pubblicazione di tre album in studio, un EP e nove singoli, la FIMI certifica le sue vendite complessive per oltre 175.000 copie, premiate con due dischi di platino e quattro dischi d'oro. Ha al suo attivo tre partecipazioni al Festival di Sanremo. Nella sua carriera ha inoltre vinto due Wind Music Awards ed è stata candidata agli MTV Europe Music Awards, ai TRL Awards e ai Premi Videoclip Italiani. Dal 2011 ha avviato la sua attività televisiva e radiofonica. Il suo ultimo album è Frasi & Fumo (2015).

SEGUICI SU: