NEWS

Ultimo aggiornamento 21/07

Copertina comunicati stampa

L’OFFERTA DI SPETTACOLI FIRMATA CORTONA MIX FESTIVAL

Dalle coinvolgenti atmosfere andaluse e gitane della Carmen con il Coro dei Bambini e dei Cittadini di Cortona alle note solenni della Nona Sinfonia di Beethoven, dall’incontro fra un lupo e un ragazzo nella pièce di Pennac alla goliardia dei Carmina Burana in forma di danza, con un gran finale all’insegna di Rachmaninov e Čajkovskij. Anche quest’anno il Cortona Mix festival si apre alle espressioni artistiche più diverse eppure fra loro complementari, invitandole a un dialogo ricco di suggestioni. Nel ricco programma dal 26 luglio al 3 agosto, protagonista speciale è la musica classica, che grazie alla preziosa collaborazione dell’Orchestra della Toscana e della Fondazione Toscana Spettacolo, si propone più giovane e viva che mai: in un intreccio di tradizione e innovazione, anche i brani più famosi e immortali rinascono e diventano patrimonio di tutti. Come la Carmen di Georges Bizet, protagonista della serata d’apertura sabato 26 luglio alle 21.30 in Piazza Signorelli: nella versione per orchestra ridotta di Clare Grundman, i musicisti dell’Orchestra della Toscana diretti da Carlomoreno Volpini e i cantanti Tatia Jibladze (Carmen), Antonio Corianò (Don José), Angela Nisi (Micaela) e Mario Cassi (Escamillo), vedono salire sul palco il Coro dei Bambini e dei Cittadini di Cortona, ripetendo la riuscita collaborazione tra musicisti e cortonesi dell'Aida del 2013. O la celebre sinfonia n.9 di Ludwig van Beethoven, offerta al pubblico di Cortona dall’Orchestra della Toscana, diretta Daniele Rustioni e con l’accompagnamento del Coro del Maggio Musicale Fiorentino. La magia della narrazione si sposta dalla musica classica all’espressione teatrale e ai linguaggi del corpo in due grandi serate: lunedì 28 luglio alle 21.30, appuntamento al Teatro Signorelli per lo spettacolo di Daniel Pennac L’œil du loup. L’indomani, martedì 29 luglio alle 21.30, in Piazza Signorelli Mauro Astolfi e i danzatori della sua compagnia Spellbound Contemporary Ballet propongono un’esperienza sensoriale unica: un viaggio attraverso i sentieri dei Carmina Burana. Gran finale tutto classico sabato 2 agosto al Teatro Signorelli, alle 21.30, sulle note del concerto per pianoforte e orchestra n.2 in Do minore op.18 di Sergej Vasil'evič Rachmaninov e la sinfonia n.4 in Fa minore op.36 di Pëtr Il'ič Čajkovskij. Due capolavori che l’Orchestra della Toscana, diretta da Dietrich Paredes con Alexander Romanovsky al pianoforte, offre al Cortona Mix per una straordinaria serata fra sperimentazione e romanticismo.

SEGUICI SU: