Le prove di Jovanotti e Roberto Saviano

 

Il concerto di Jovanotti

 

Il concerto di Elio e le Storie Tese

 

Max Weinberg

 

L'Aida

 

Metropolis con l'Orchestra della Toscana diretta da Frank Strobel

 

Roberto Saviano intervistato da Alessandra Tedesco

 

Valerio Massimo Manfredi intervistato da Paolo Giulierini

 

Gran gala di danza Mara Galeazzi & Stars

 

Alessandro Baricco intervistato da Matteo Caccia

 

Mix Prize

È Stoner  di John Williams il vincitore del Mix Prize 2013, il premio letterario per il miglior libro pubblicato in Italia nella stagione 2012/2013. Tra i dieci titoli selezionati dai Librai Feltrinelli di tutta Italia all'interno degli Scelti per voi del periodo maggio 2012-maggio 2013, i lettori hanno deciso di premiare il romanzo dell'autore americano, un “elogio della normalità” pubblicato nel 1965 e capace di catturare – dopo mezzo secolo di oblio – l'attenzione di critica e pubblico in tutto il mondo (quella curata da Fazi, con la traduzione di Stefano Tummolini, è la prima edizione italiana). Stoner ha ricevuto 164 preferenze dai lettori, che hanno votato online qui. Un rappresentante della casa editrice Fazi sarà presente per ricevere il premio (John Edward Williams è scomparso nel 1994), mentre tutti i libri finalisti saranno esposti in uno scaffale dedicato del Bookshop Feltrinelli, la libreria ufficiale del festival, aperta negli spazi del MAEC (Museo dell'Accademia Etrusca e della Città di Cortona) dal 27 luglio al 18 agosto.
Ecco tutti i libri candidati:



Apnea, Lorenzo Amurri, Fandango

Pochi attimi prima Lorenzo stava sciando. Poi la corsa in ospedale, il coma farmacologico e un’operazione alla colonna vertebrale. Dal busto in giù la perdita completa di sensibilità e movimenti. Dalla terapia intensiva alla riabilitazione in una clinica, fino al momento di lasciare il nuovo grembo materno. Lorenzo Amurri racconta il suo ritorno alla vita. Ogni tappa è una lenta risalita verso la superficie, un’apnea profonda che precede un perfetto e interminabile respiro.

Il consiglio del libraio (la Feltrinelli Pistoia):
«Un incidente sugli sci catapulta il giovane Lorenzo, vitale e trasgressivo musicista, nel mondo della diversità, della invalidità. Scritto con crudezza, senza false rappresentazioni, parla delle acrobazie della mente e dell'anima per individuare formule di equilibrio, di serenità. E la strada è la reazione, l'energia, l'impegno».

Il senso di una fine, Julian Barnes, Einaudi

Tony Webster è un uomo senza qualità, ma la lettera con cui un avvocato gli annuncia il lascito di cinquecento sterline e di un diario proveniente dal passato scuote il fondo limaccioso della sua esistenza. Tony deve ora scoprire chi gli ha destinato quell'ingombrante eredità e perché ha scelto proprio lui, e quale segreto rabbiosamente custodito quel diario potrebbe rivelare.

Il consiglio del libraio (la Feltrinelli Libri e Musica Monza):
«Un romanzo sul tempo e sul ricordo… Su come la Storia e le storie non sono altro che un susseguirsi di eventi non sempre oggettivi, dal momento che unica depositaria ne è la memoria dell'uomo».

Falene, Eugenio Baroncelli, Sellerio

Le fulminanti biografie-in-una-pagina-sola di personaggi noti, o meno ma sempre proverbiali, trovate da Baroncelli condividono una cifra comune. Non hanno nulla dei semplici e organizzati cataloghi di fatti e nemmeno sono esercizi di interpretazione o di critica. La tipicità è un’altra: si leggono come esempi o come svolgimenti a tema di massime appartenenti a una filosofia di vita (che verrebbe da dire vicina allo stoicismo).

Il consiglio del libraio (la Feltrinelli Cesena):
«”Lui si mise a riempire le vite portentose e vuote degli altri uomini. Esauriti gli uomini, si diede alle biografie dei fiumi e delle stelle, vocazione comune agli infelici”. A leggerle, le vite, sono più le domande che sorgono che le risposte acquietanti: e questa è la vita riluttante alla morte».

We are family, Fabio Bartolomei, e/o

Al Santamaria è un bambino prodigio, colui che salverà il genere umano appena avrà risolto un problema più urgente: trovare una casa per la sua famiglia. Perché la vita dei Santamaria non è sempre facile: uno specchio dell'Italia degli ultimi quarant'anni, sospesa tra voglia di riscatto e illusioni di grandezza. Al invece, tra mille difficoltà e prove potenzialmente distruttive, non ha cedimenti e costruisce pezzo dopo pezzo il suo mondo.

Il consiglio del libraio (la Feltrinelli Roma – via del Babuino):
«Al e la sua famiglia ci regalano un affresco straordinario, surreale e tenerissimo dell'ultima Italia, quella dei quarant'anni appena trascorsi, dei sorrisi delusi e dei sogni che, anche se sfilacciati e messi a dura prova, sanno come resistere. Favola ironica, che ci racconta l'eccezionalità possibile di una famiglia qualunque».

Limonov, Emmanuel Carrère, Adelphi

Limonov non è un personaggio inventato. Esiste davvero: «è stato teppista in Ucraina, idolo dell'underground sovietico, barbone e poi domestico di un miliardario a Manhattan, scrittore alla moda a Parigi, soldato sperduto nei Balcani» si legge in questo libro. E se Carrère ha deciso di scriverlo è perché ha pensato «che la sua vita romanzesca e spericolata raccontasse qualcosa, non solamente di lui, Limonov, non solamente della Russia, ma della storia di noi tutti dopo la fine della seconda guerra mondiale».

Il consiglio del libraio (la Feltrinelli Siena):
«Un romanzo eccezionale, tra i migliori degli ultimi tempi. Scritto meravigliosamente da Carrère che ci regala la vita spericolata,sconvolgente, frenetica e pazza di un personaggio unico nel suo genere».

Le cose che non ho, Gregoire Delacourt, Salani

A volte succede che la gioia per una svolta inattesa del destino svanisca in fretta di fronte alla possibilità concreta di realizzare un sogno, lasciandoci smarriti e confusi. È quello che accade a Jo, la protagonista di questo romanzo: una donna con un'esistenza quieta, che per un colpo di fortuna all'improvviso è in grado di realizzarli tutti. Forse la felicità non è cosi matematica. Forse non si tratta solo di sommare un sogno dopo l'altro, ma di ritrovare se stessi in ciò che si fa.

Il consiglio del libraio (la Feltrinelli Libri e Musica Roma Appia):
«Cosa succede quando per un colpo di fortuna si è in grado di realizzare tutti i propri sogni? Si raggiunge veramente la felicità? Un nuovo romanzo "francese" sull'intensità del desiderio e sulla tenacia del quotidiano».

Mandami tanta vita, Paolo Di Paolo, Feltrinelli

Moraldo, arrivato a Torino, fatica sui testi di filosofia e coltiva la sua ammirazione per Piero, che a soli 24 anni ha già fondato una casa editrice e combatte la deriva autoritaria del Paese. È il 1926. Moraldo vorrebbe farsi amico Piero, ma ogni tentativo fallisce. Nel frattempo è conquistato da Carlotta, fotografa in partenza per Parigi. Anche Piero è partito per Parigi e nel gelo della città straniera si ammala. E Moraldo? Anche lui, inseguendo Carlotta, sta per raggiungere Parigi. Che risposte deve aspettarsi? Sono Carlotta e Piero, le sue risposte? O tutto è solo un’illusione della giovinezza?

Il consiglio del libraio (la Feltrinelli Express Milano - Stazione Centrale):
«Un omaggio a un passato di grandi ideali e una riflessione profonda sul presente. Attraverso la figura di Piero Gobetti (…) Paolo Di Paolo interroga se stesso, il suo rapporto con il presente, e sembra volerci ricordare che la forza per reagire ce la portiamo dentro».

Sacré bleu, Christopher Moore, Elliot

Ambientato a Parigi nel 1880, ne è protagonista Lucien, fornaio deciso a diventare pittore. La sua musa è la bella Juliette, che lo pianta in asso salvo ricomparire dopo due anni e mezzo di misteriosa assenza dalla sua vita. Al fianco della ragazza, un venditore di colori, dietro la cui misteriosa apparizione si celano enigmi e retroscena sconvolgenti: la sparizione dell’azzurro da certi capolavori rinascimentali, o il misterioso suicidio – o forse omicidio? – di Vincent Van Gogh…

Il consiglio del libraio (la Feltrinelli Parma):
«La Parigi degli Impressionisti e di quello che ne seguì. Di nuovo? No, così divertente non ve l'ha mai raccontata nessuno».

Nessuno sa di noi, Simona Sparaco, Giunti

Quando Luce e Pietro si recano in ambulatorio per fare una delle ultime ecografie prima del parto, sono al settimo cielo. Ci sono voluti anni per arrivare fin qui, anni di calcoli esasperanti con calendario alla mano, di ''sesso a comando''. Non appena sul monitor appare il piccolo Lorenzo, però, il sorriso della ginecologa si spegne di colpo. Lorenzo è troppo ''corto''. Nessuno sa di noi è la storia di un mondo che si lacera come carta velina.

Il consiglio del libraio (la Feltrinelli Libri e Musica Roma – largo Torre Argentina):
«”Perché proprio io, proprio tu, proprio noi". Travolgente, commovente e bellissimo viaggio nel non-luogo dell'essere madri senza diventarlo».

Stoner, John E. Williams, Fazi

Il racconto della vita di un uomo tra gli anni Dieci e gli anni Cinquanta del Novecento: William Stoner, figlio di contadini, che si affranca quasi suo malgrado dal destino di massacrante lavoro nei campi che lo attende, coltiva la passione per gli studi letterari e diventa docente universitario. Un eroe della normalità che negli ingranaggi di una vita minima riesce ad attingere il senso del lavoro, dell’amore, della passione che dà forma a un’esistenza.

Il consiglio del libraio (la Feltrinelli Milano – piazza Duomo):
«Stoner si infiltra nella mente del lettore quasi di soppiatto: si legge d'un fiato e ci si accorge di quanti accenti sorprendenti si possa colorare la vita di un uomo qualunque, ben lontano dall'essere eccezionale, eroico, "grande"».

Compra i biglietti

 

Instagram

 
 
 



  • Un iniziativa di:

  • Main sponsor:

  • Con il sostegno di:

  • Media partner:

  • In collaborazione con:

  • Con il patrocinio di: