Tra ricordo e testimonianza, reportage e narrazione, ​gli incontri del Cortona Mix Festival

Dal 05 / 07 / 2018 al 01 / 09 / 2018

5 luglio 2018. Le parole sono importanti e scegliere quelle giuste è fondamentale: la settima edizione del Cortona Mix Festival chiama alcuni dei protagonisti della scena culturale a confrontarsi su questo tema. Ad inaugurare il ciclo Gli incontri di Cortona (tutti in programma al Centro Sant’Agostino, a ingresso libero e accompagnati da un aperitivo offerto dall’Azienda Agricola Leuta) è Goffredo Fofi, che mercoledì 18 spiegherà in che senso Le parole sono pietre, come titola il saggio di Carlo Levi dal quale parte la sua riflessione. A seguire il dialogo tra Roberto Olivi ,esperto comunicatore, fermamente convinto che sarà la letteratura a salvare il marketing, e Giuseppe Fantasia. Chiude la giornata d’apertura Laura Morante, a Cortona nella speciale veste di esordiente con il suo Brividi immorali insieme a Wlodek Goldkorn. Dai meccanismi dell’efficacia comunicativa si passa, giovedì 19, alle suggestioni della parola poetica grazie all’intenso reading di Valerio Magrelli. Dalla melodia dei versi a quella delle note musicali, sarà Pietro Grossi a compiere un viaggio Negli abissi e ritorno intrecciando le parole di Orrore, suo ultimo romanzo, con le ipnotiche musiche dei “The Doors”. A chiudere in bellezza il programma di giovedì sarà il premio Pulitzer 2018 per la narrativa Andrew Sean Greer, protagonista di un incontro insieme alla sua traduttrice italiana Elena Dal Pra (moderato da Anna Cherubini).

Venerdì 20 luglio si torna agli avvenimenti della nostra contemporaneità con il giornalista Sergio Rizzo che fa luce su una delle inchieste finanziarie più note e complesse degli ultimi anni (al centro del suo ultimo libro Il pacco). Sul crinale di verità più o meno camuffate si muovono anche i protagonisti del primo degli incontri del weekend: sabato 21 i redattori del popolare sito di satira “Lercio” Andrea Michielotto e Augusto Rasori giocano con il verosimile e l’inversione dei luoghi comuni. Una professione di fede è invece quella di Annalena Benini che, insieme ad Alessandra Tedesco, racconta le storie di coloro che hanno fatto della scrittura la ragione profonda del loro stare al mondo (al centro del suo libro La scrittura o la vita). Dai diversi spaccati di vita, a uno solo: Marco Damilano chiama a rievocare una storia in particolare, quella del caso Aldo Moro, ancora oggi caratterizzata da ombre, al centro di Un atomo di verità nella materia del presente.

Basta invece il titolo di una canzone ormai famosissima per introdurre il dialogo tra Gino Paoli e Amanda Sandrelli di domenica 22 luglio: Una semplice magia, colonna sonora del cartone animato La bella e la bestia interpretato dai due in un memorabile duetto. Tra parole pubbliche e confessioni private, padre e figlia si racconteranno al Cortona Mix Festival, prima del concerto del cantautore. È invece un’atmosfera davvero insolita, nella Toscana del Festival, quella portata dalla scrittrice siciliana Giuseppina Torregrossa con i profumi del Sud del suo ultimo romanzo. Insieme ad Alessandra Tedesco, due storie di passione intrecciate in una trama fitta e tutta da scoprire. A concludere il ciclo di incontri sarà: Gabriele Del Grande, il giornalista incarcerato lo scorso anno in Turchia, che con il suo reportage su Dawla, lo Stato islamico, spinge alla riflessione con una domanda che riporta al centro il tema del Festival: se le parole sono importanti, quanto c’è di autentico nella nostra convinzione di vivere nella Fortezza Europa?


SEGUICI SU: